Luoghi e monumenti

Da vedere Durante i secoli sono passate per Andora legioni romane e Papi con il loro seguito, armate genovesi ed eserciti napoleonici.
Tra le numerose testimonianze di questi passaggi, indichiamo solo le più suggestive.
Il Ponte romano è un'opera maestosa per la sua struttura a dieci arcate, di cui tre a schiena d'asino. Risale in effetti all'epoca medievale, ma sorge dove esisteva un precedente ponte dell'antica strada romana per la Gallia. Nelle sue vicinanze, quasi nascosta tra il verde, si trova una bella fontana medievale.
Continuando lungo la strada romana si può salire alla Chiesa dei SS. Giacomo e Filippo, chiamata anche "la gemma" per la stupenda facciata e per l'interno completamente in pietra dalle poderose colonne rotonde. Eretta dai Marchesi di Clavesana, deve a Genova l'attuale aspetto romanico - gotico a seguito di un ingrandimento intorno alla meta del Trecento. I resti del "Paraxo", antico fortilizio
A poca distanza si trovano i resti del «Paraxo», l'antico castello dei Clavesana sede poi del Governatorato di Genova. Nella sua imponente struttura sono riconoscibili le diverse fasi della costruzione e degli ampliamenti; durante uno di essi, nel '300, venne aggiunta la monumentale portatorre in pietra, visibile poco più in basso.
Davanti all'ingresso del castello si trova poi l'antica Chiesetta di S. Nicolò, di struttura protoromanica. Tutt'intorno, sparse tra ulivi e terrazze, i resti di antiche case medievali rendono 1'atmosfera di questa collina così ricca di storia del tutto particolare.
Escursioni il Circolo Ippico di Andora (tel. 801888) da aprile a novembre, organizza escursioni guidate a cavallo sulle Alpi Liguri e Marittime.